Autocertificazione

Ultima modifica 14 aprile 2021

Scheda del servizio


Cos'è

E’ il documento in sostituzione del certificato, redatto e sottoscritto dall’interessato il quale lo presenta alIegando la fotocopia di un documento di identità.

Cos'è utile sapere

L’autocertificazione sostituisce i certificati ed i documenti che vanno presentati ad una Pubblica Amministrazione, ai gestori di pubblici servizi e ai privati che vi acconsentano. E’ possibile inviare il modello di autocertificazione compilato e sottoscritto con allegata la fotocopia di un documento di identità anche a mezzo posta, fax o per poste elettronica certificata.

La Pubblica Amministrazione ed i gestori di pubblici servizi sono tenuti ad accettare l’autocertificazione (in caso contrario commette violazione dei doveri d’ufficio!!!) e non possono a loro volta richiedere la presentazione di certificati o documenti che sono detenuti da un’altra Pubblica Amministrazione.


I privati invece possono decidere discrezionalmente se accettare l’autocertificazione.

Si possono autocertificare i seguenti dati:
residenza – stato di famiglia – cittadinanza – data e luogo di nascita – godimento dei diritti civili e politici – stato civile: celibe ecc.. – esistenza in vita – nascita del figlio – decesso del coniuge, dell’ascendente e del discendente – posizione agli effetti degli obblighi militari – iscrizione in albi o elenchi tenuti dalla Pubblica Amministrazione – titolo di studio o qualifica professionale – esami sostenuti – situazione reddituale o economica anche ai fini della concessione di benefici e vantaggi di qualsiasi tipo previsti da leggi speciali – assolvimento di specifici obblighi contributivi con l’indicazione dell’ammontare corrisposto – possesso della partita IVA – stato di disoccupazione – qualità di pensione e categoria di pensione – qualità di studente – iscrizione presso associazioni o formazioni sociali di qualsiasi tipo – di non aver riportato condanne penali e di non essere destinatario di provvedimenti che riguardano l’applicazione di misure di prevenzione, di decisioni civili e di provvedimenti amministrativi iscritti nel casellario giudiziale ai sensi della vigente normativa – tutti i dati a diretta conoscenza dell’interessato contenuti nei registri dello stato civile.

Non si possono invece autocertificare:
i certificati medici, sanitari, veterinari – i certificati di origine, di conformità UE – marchi e brevetti.

Requisiti

Chi può fare l’autocertificazione:

- cittadini italiani maggiorenni
- cittadini dell’unione europea maggiorenni
- cittadini extracomunitari maggiorenni e che siano regolarmente soggiornanti, limitatamente ai dati attestabili dalle pubbliche amministrazioni italiane.

Come fare

E’ sufficiente dichiarare ciò che si vuole autocertificare su un foglio di carte semplice, sottoscrivere la dichiarazione ed allegare la fotocopia di un documento di identità.

I moduli di autocertificazione sono disponibili presso l’Ufficio Anagrafe o possono essere scaricati nella sezione autocertificazioni dell'homepage

In quanto tempo

Immediato.

Quanto costa

L’autocertificazione è esente dall’applicazione dei diritti di segreteria e dall’applicazione della marca da bollo, quindi è totalmente gratuita.

Validità del documento

6 mesi


Link

» Servizi Online


» Modulistica


Autocertificazione dello stato di famiglia
Allegato formato pdf
Scarica
Dichiarazioni sostitutive di certificazioni
Allegato formato pdf
Scarica
Autocertificazione di residenza
Allegato formato pdf
Scarica